Nuova Chiesa di S. Bartolomeo

Il progetto della nuova Chiesa è stato redatto dall'architetto Adriano Calza che ha curato anche la direzione artistica e la direzione dei lavori.

Il particolarissimo disegno delle pareti esterne, dell'abside e della cupola, la copertura in legno lamellare ed il lucernaio che ne segue l'andamento fino al campanile rende la Chiesa di S. Bartolomeo veramente unica nella sua bellezza.

La realizzazione della Chiesa si è dimostrata per l'Impresa un test particolarmente impegnativo anche se oggi si può dire che rappresenta motivo di grande orgoglio avere portato a termine con successo il lavoro.

 

All'interno della Chiesa le pareti presentano una finitura a rinzaffo grezzo ed il percorso fino all'altare è segnalato dal raggio di luce proveniente dal lucernaio.

La Via Crucis è invece formata dalle piccole finestre poste sulla parete esterna all'interno delle quali sono inserite le rappresentazioni delle quattordici stazioni eseguite in bassorilievo su vetro da un artista bosniaco. Sulla stessa parete è posta in opera una icona Mariana su un ripiano in marmo curvilineo.

In una nicchia della parete opposta è stato realizzato il fonte battesimale illuminato da una asola verticale finestrata a tutta altezza.